Fondo Tonini

Nell'agosto 1924 gli eredi Tonini donarono e trasferirono in Gambalunga la biblioteca e i manoscritti di Luigi e | Carlo Tonini, padre e figlio, bibliotecari della Gambalunga (rispettivamente 1840-1874, 1874-1907) e storici insigni. La regolare consegna del fondo al Sindaco venne fatta però nell'aprile del '25 da Alessandro Tosi e padre Gregorio Giovanardi, incaricati dagli eredi Tonini della cessione e dell'ordinamento dei materiali. Ma una descrizione parziale del fondo era già apparsa su «La Riviera romagnola» dell'11 settembre 1924, a cura del Giovanardi.

Il fondo rispecchia gli interessi storici, giuridici, archeologici, epigrafici, numismatici e letterari, fortemente legati alla realtà locale, dei due Tonini. Tra i manoscritti si segnalano, tra l'altro, gli epistolari con le minute, i lavori editi e inediti, gli appunti e i documenti, nonchè, tra gli stampati, la notevole raccolta di edizioni riminesi e l'imponente raccolta di bandi, manifesti e avvisi a stampa d'interesse locale ordinata per argomenti (per esempio: monacazioni, sacerdoti novelli, teatro, avvisi sacri, ecc.), oggi interamente microfilmata